Ad Ancarano un convegno sul terremoto

TERAMO – L’associazione culturale “Libertà di Volare” organizza sabato prossimo 16 maggio, il convegno dal titolo “Una ricostruzione possibile”. Dalle 16 presso l’Auditorium comunale di Ancarano esperti e testimoni aquilani tenteranno una ricostruzione dei fatti dello scorso 6 aprile, riflettendo sulle prospettive future per la città dell’Aquila. Interverranno il prof. Antonio Moretti, docente di Geologia regionale e sismologia (Università degli studi dell’Aquila), che esporrà la storia geologica del suolo abruzzese; Carmine Basile, presidente Arci regione Abruzzo, Fabio Iuliano, collaboratore de Il Centro e Ansa, il corpo volontari della Protezione Civile di Corropoli attivo nel campo di piazza D’Armi a L’Aquila, Eugenio Incarnati, operatore teatrale e cittadino aquilano, e Sara Vegni, responsabile del comitato cittadino 3e32. Saranno inoltre presentate le testimonianze di alcuni studenti dell’Universita dell’Aquila, nonché le immagini di Marco D’Antonio, fotoreporter che ha raccolto numerosi scatti del capoluogo abruzzese prima e dopo il sisma. Seguirà un dibattito aperto. Moderatore dell’evento sarà Franco Capuani. Durante il convegno verranno raccolti fondi per le popolazioni terremotate, da destinare al comitato 3e32 dell’Aquila, e sarà possibile donare libri che verranno distribuiti all’interno delle tendopoli.
Dalle 20 in poi, inoltre, per il ciclo Maggio di lotta e solidarietà, i gruppi Zenitali, Mud, Montezuma e Vibratacore della provincia di Teramo, gli Unaware di Pescara e i Vegas dell’Aquila si alterneranno sul palco e chiuderanno la manifestazione.

Leave a Comment