D’Agostino: "In prima linea nella ricostruzione"

TERAMO – E’ cominciato osservando un minuto di silenzio per le vittime del terromoto l’incontro pubblico convocato dal presidente della Provincia, Ernino D’Agostino, nella Sala polifunzionale per presentare ai cittadini la sua candidatura per il rinnovo del suo mandato e le liste d’appoggio della coalizione di centrosinistra. E proprio dal terremoto è partito Ernino D’Agostino per lanciare una campagna elettorale basata sui temi della ricostruzione e dai toni moderati, come voluta da D’Agostino, per essere "in sintonia con i sentimenti dei cittadini, provati dalla crisi prima e dal terrmoti poi e per sventare il rischio dell’astensione". "Sobrietà – come ha annunciato tuttavia il presidente D’gosino- non sarà sinonimo di timidezza, perchè siamo in grado di vincere e di convincere. Gli avversari saranno respinti nonostante i proclami". Cinque anni di infrastrutture per la viabilità, quali la Teramo-Mare, la Pedemontana la statale 150 della Val Vomano, sono i punti di forza del candidato presidente del centro-sinistra che punta sulla continuità politico-amministrativa ma anche su un grande piano per la messa in sicurezza degli edifici che vede la Provincia in prima linea nella battaglia condotta per modificare il decreto governativo sulla ricostruzione che escluderebbe numerosi comuni della provincia gravemente lesionati dal sisma e limiterebbe l’autorità degli enti locali. E battaglia promette ancora D’Agostino nei prossimi 5 anni contro la petrolizzazione d’Abruzzo dopo quella già messa in campo contro il terzo traforo. "Sarà una campagna elettorale basata sulll’ascolto delle categorie produttive, del mondo del volontariato e dei sindacati per accogliere i suggerimenti utili che andranno ad ampliare un programma elettorale già largamente condiviso dalle forze della coalizione – ha dichiarato infine D’Agostino – abbiamo le carte in regola per vincere e i cittadini capiranno la posta in gioco. E ora, al lavoro!"

Leave a Comment