Domani alle 12 si discute il ricorso della Fortitudo

TERAMO_ Domani alle 12 sarà discusso dinanzi alla Corte Federale della Federbasket il ricorso inoltrato dalla Fortitudo Bologna in relazione alla decisione della commissione giudicante nazionale che ha respinto in prima istanza quando il club felsineo aveva denunciato. Nel nuovo ricorso Bologna “denuncia” il cattivo funzionamento dello strumento elettronico ‘Precision Time’, con la conclusione che la partita non è durata 40 minuti come necessario per considerarla regolare. In pratica Bologna ribadisce che la situazione è la stessa che ha portato alla decisione di far ripetere la partita con Montegranaro: anche in quella occasione la partita non è durata 40 minuti ma alcuni secondi in meno, come mostrano le immagini.

Leave a Comment