Bancatercas, l’emozione è più forte di Milano

TERAMO – E’ più forte l’emozione che l’Armani Jeans Milano e la Bancatercas fallisce  l’appuntamento con la prima storica vittoria ai play off. I milanesi battono (85-75) la rivelazione del campionato, annullando il vantaggio del fattore campo dei biancorossi. Se Milano lamentava importanti assenze, è stata Teramo a contarle, ma in mezzo al campo. Con il solo Poeta all’altezza della situazione e un Carroll a sprazzi, i biancorossi hanno sofferto l’impatto con la partita che conta. Milano non ha fatto granchè, ma è bastato quel poco per riuscire a non perdere il contatto con gli avversari a inizio gara e poi a gestire il margine, seppur risicato, maturato soprattutto nel secondo quarto. Teramo ha guidato il match solo nei primissimi minuti, fino al 14-10 con la tripla di Carroll. Poi ha sempre inseguito e l’Armani è stata micidiale a cavallo dei primi due periodi, quando ha spinto con un break di 11-0 che l’ha portata sul 21-32 (13′). Di fronte c’è solo Poeta adesso e qualcosa arriva da Amoroso ma il quadro non cambia anche se per Milano piove sul bagnato con Taylor fuori dal campo per 3 falli dopo appena 6′. Ma la partita non è chiusa perchè 7 punti di Poeta e Mossa riaprono il match e Cerella, a fil di sirena, piazza una tripla impensabile che fa 43-44 al riposo. Nel secondo tempo stesso copione. Milano riprende la fuga con un Taylor e Hawkins (52-61) ma perde Taylor per 5 falli. E’ nella difficoltà che l’Armani si esalta perchè alla sirena è a +10 (59-69). Che sia alta la posta in palio lo si vede nell’ultimo quarto, quando Hall (mvp della serata con 15 punti, 50% ai tiri, 9 rimbalzi e 2 assist) riapre la gara al 34′: segna il 65-73, applaude ironicamente il pubblico e si becca il tecnico che rilancia la Bancatercas. Il Palaska diventa una bolgia, i biancorossi tirano una volata che al 36′ fa 75-75. Ma la partita finisce qui perchè il quintetto di Capobianco si spegne, sbaglia tre attacchi del vantaggio e si arrende a due triple micidiali di Hall, ancora lui, e Vitali. Teramo non segna più, Milano allunga con 4 punti conclusivi di Hawkins. Ecco lo scout della partita, ricordando che n’alltro quarto, la Lottomatica Roma ha battuto l’Angelico Biella (80-67):
A Teramo, Armani Jeans Milano batte Bancatercas Teramo 85-75 (21-23, 43-44, 59-69)
BANCATERCAS: Hoover, Brown 2, Carroll 18, Poeta 20, Amoroso 14, Jaacks 3, Piazza 2, Lulli 2, Cerella 5, Moss 9. N.e. Marzoli, Polonara. All. Capobianco.
ARMANI JEANS: Hall 15, Mordente 4. Vitali 4, Thomas 12, Price 7, Hawkins 16, Katelynas 5, Marconato 10, Sangarè 2, Taylor 10. N.e. Rocca, Micevic. All. Bucchi.
ARBITRI: Sahin, Tola, D’Este.
NOTE: tiri liberi: Teramo 16/16, Milano 14/19; tiri da tre: Teramo 7/30, Milano 9/24; rimbalzi: Teramo 29, Milano 38. Uscito per 5 falli: Taylor al 27; fallo tecnico fischiato a Hall al 34′. Spettatori: 3.400 circa (incasso non comunicato).

Leave a Comment