Bancatercas vs Armani Milano, tutto pronto

TERAMO – Finalmente si comincia. Questa sera alle ore 20.30 al PalaScapriano di Teramo, e in diretta su SkySport 2, BancaTercas e Armani Jeans Milano scendono infatti in campo per gara1 della serie dei quarti di finale dei playoff edizione 2009. Per i biancorossi di coach Bucchi una serie certamente non facile contro la formazione di coach Capobianco, premiato come miglior allenatore del campionato pochi giorni fa, che ha chiuso al terzo posto la stagione regolare, conquistando 4 vittorie nelle ultime 5 gare di stagione, unica sconfitta a fil di sirena a Treviso contro la Benetton, vincendo la volata contro Virtus Bologna, AJ e la stessa Treviso proprio per il terzo posto finale. Quella tra Teramo e Milano sarà anche la sfida tra il quarto miglior attacco del campionato, quello abruzzese, con oltre 83 punti di media segnati (contro i 77.2 dell’Olimpia), contro la seconda miglior difesa della stagione regolare, quella dei milanesi, dietro solo alla MontePaschi Siena con soli 74.5 punti di media concessi agli avversari. In regular season le due squadre hanno dato vita a due splendide partite con altrettante vittorie per l’Armani Jeans: i milanesi si sono imposti al PalaScapriano 97-95 con un tap in di Mike Hall a fil di sirena, mentre a Milano al Palalido hanno vinto 97-88 al termine di una partita molto tirata fino a pochi minuti dalla sirena finale. I 97 punti segnati dall’AJ sia all’andata che al ritorno sono il massimo stagionale di punti segnati dalla squadra di coach Bucchi. Punta di diamante dell’attacco teramano è Jaycee Carroll, sesto miglior realizzatore della Serie A con 16.4 punti segnati di media a gara, ma sono ben cinque i giocatori di coach Capobianco (tutto il quintetto base) ad aver chiuso la regular season in doppia cifra alla voce punti segnati. Oltre a Carroll, anche Moss con 13.4, Poeta con 12.9, Brown con 12 e Amoroso con 10.5. Giuseppe Poeta e Valerio Amoroso sono rispettivamente il secondo e il terzo miglior realizzatore italiano del campionato dietro a Stefano Mancinelli della Fortitudo Bologna. Per Milano, invece, sesta al termine della regular season e reduce da tre sconfitte consecutive con cui ha chiuso la regular season dopo le 8 vittorie in fila conquistate tra marzo e aprile, sono 4 i giocatori in doppia cifra: David Hawkins con 15.9, Mike Hall con 11.3 (cui si aggiungono 7.4 rimbalzi), Jobey Thomas con 11.1 e Hollis Price con 10.1. L’Armani Jeans ha chiuso al quarto posto alla voce rimbalzi totali di squadra con 35.5. Nell’Armani assenti Pape Sow, Joey Beard e Mason Rocca che comunque partirà con i compagni per gara1. Tutti a disposizione di coach Bucchi gli altri giocatori. Piero Bucchi: “Teramo è una squadra di grande valore e talento come ha confermato chiudendo al terzo posto la stagione regolare. Hanno il fattore campo favorevole quindi troveremo una squadra molto carica. Noi arriviamo a questi playoff con una gran voglia di fare bene: certo, ci presentiamo a gara1 reduci da tre sconfitte consecutive, ma nell’ultima partita giocata domenica al Mediolanum Forum contro la MontePaschi Siena la squadra ha dimostrato di aver ritrovato la giusta intensità difensiva che è quello da cui dobbiamo partire per cercare di ottenere un buon risultato. Problema lunghi? Tatticamente saremo costretti a fare qualcosa di diverso, ma a volte tutto questo può anche risultare un vantaggio. La chiave della serie? Compattezza, testa e la giusta durezza mentale, queste sono le parole chiave in gara1 come in tutta la serie che stiamo andando ad affrontare contro la BancaTercas Teramo”. Sono 12 i precedenti nella storia tra Olimpia Milano e Teramo Basket con i biancorossi milanesi in vantaggio con 8 vittorie contro le 4 della formazione abruzzese. A Teramo il bilancio è ancora favorevole all’Olimpia con 4 vittorie su 6 gare disputate. In stagione regolare due vittorie su altrettante gare per l’Armani Jeans: all’andata, lo scorso 14 dicembre al PalaScapriano, l’AJ si impose 97-95 al termine di una partita bellissima: 21 i punti di David Hawkins e 17, con 14 rimbalzi, quelli di Mike Hall, autore anche del canestro decisivo. Al ritorno, lo scorso 4 aprile al Palalido, Milano si impose 97-88 al termine di un’altra gara molto bella: 21 punti per Hawkins, 14 per Vitali, 12 per Mordente e 10 per Taylor.

Leave a Comment