Gli specialisti di 15 Paesi a Teramo per discutere di diritti linguistici

TERAMO – Si svolgono all’Università di Teramo, da mercoledì a sabato le “Terze Giornate dei Diritti Linguistici”, un convegno internazionale dal titolo “Rovesciare Babele. Economia ed ecologia delle lingue regionali e minoritarie”. Le giornate, informa una nota , hanno cadenza annuale e si svolgono sotto il patrocinio del Segretario generale del Consiglio d’Europa, Terry Davis. Al convegno, curato da Giovanni Agresti, della Facoltà di Scienze politiche di Teramo, parteciperanno oltre quaranta specialisti di varie discipline (linguistica, diritto, sociologia, economia) provenienti da quindici Paesi europei ed extraeuropei, che approfondiranno tematiche linguistiche di grande attualità: il rapporto tra le lingue regionali, i saperi tradizionali, la biodiversità e lo sviluppo sostenibile; l’impatto delle nuove tecnologie dell’informazione sulle reti relazionali di comunità linguistiche minoritarie; la creazione letteraria e artistica come indice della vitalità di una lingua-cultura minoritaria. “I diritti linguistici – ha dichiarato Giovanni Agresti – sono un capitolo del grande libro dei diritti umani. Ma non solo: tutelare e promuovere la diversità linguistica può andare nella stessa direzione della tutela e promozione del territorio, della ricchezza del soggetto e della collettività”.

Leave a Comment