«Raccolta porta a porta per contrastare l’emergenza rifiuti»

TERAMO –  Un piano per l’efficienza energetica, l’estensione del “porta a porta” all’intero territorio comunale e la promozione del compostaggio domestico, la riqualificazione dei due parchi fluviali cittadini e nuove politiche di gestione con il coinvolgimento diretto delle associazioni ambientaliste sono stati i temi al centro di un dibattito che ha avuto luogo nella sede elettorale  dal candidato sindaco per il centrosinistra, Paolo Albi, con le associazioni ambientaliste. “Il piano regolatore energetico – ha dichiarato Paolo Albi – punterà su interventi per il risparmio energetico e la promozione delle fonti rinnovabili sia negli edifici pubblici e privati che negli insediamenti produttivi e nei trasporti. Nel Piano saranno previste anche misure per lo sviluppo di aree ‘ecologicamente attrezzate’, promuovendo impianti e servizi energetici comuni”. Paolo Albi, informa una nota, avrebbe infine accolto la richiesta delle associazioni di maggiore coinvolgimento e partecipazione nelle scelte politiche e amministrative, che riguardino in particolare la materia dell’ambiente. Le associazioni  (WWF, CAI, LIPU, Legambiente-Scuola Verde, Italia Nostra e Pro Natura) sottolineando l’esigenza di una maggiore tutela delle colline teramane e della loro biodiversità hanno posto l’accento sulla necessità di spazi adeguati che possano diventare punto di riferimento per attività associative di sensibilizzazione e informazione ai cittadini. All’incontro ha partecipato anche Carla Dragoni, candidata al Consiglio comunale di Teramo per la lista “Città di Virtù”.

Leave a Comment