Santacroce, le ricette per risolvere il traffico

TERAMO – Il candidato sindaco di Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani, Sandro Santacroce, ha le sue ricette per la soluzione del problema traffico in città. Parcheggi scambiatori, metropolitana di superficie, bike sharing sono alcune delle idee, alle quali si deve per forza unire il concetto di centro storico chiuso al traffico. Secondo Santacroce, infatti, i grandi parcheggi del centro commerciale di Piano d’Accio e del Palazetto dello sport di Scapriano vanno utilizzati «come parcheggi scambiatori; ogni automobilista avrebbe la possibilità di lasciare comodamente l’auto negli ampi parcheggi già esistenti ed avere a disposizione in pochi minuti un collegamento diretto con il centro. Vanno immediatamente aumentati e migliorati i servizi di trasporto pubblico verso il centro cittadino sia su gomma che su rotaia». Creare cioè una stazione ferroviaria specifica a Piano d’Accio e prolungare la ferrovia fino al palasport. Chiudere il centro storico, «garantendo, però, un servizio di bus navetta capillare, che consenta rapidi spostamenti. Un servizio, questo, da estendere anche ai maggiori quartieri e alle più popolose frazioni». Se da un lato per Santacroce bisogna potenziare il servizio di trasporto pubblico, dall’altro va incentivato l’uso della bicicletta: «Siamo contenti che se ne siano accorti anche nel centro-destra, peccato che questa idea non sia venuta loro nei quattro anni di amministrazione! È indispensabile creare una rete di piste ciclabili cittadine e migliorare la ricettività dei parcheggi per biciclette nelle zone opportune, ad esempio attorno alla stazione ferroviaria. Si deve arrivare, infine, alla creazione di un servizio di bike sharing, mettendo a disposizione dei cittadini biciclette di proprietà comunale, dislocate in diverse zone del territorio, che chiunque può utilizzare pagando il noleggio a prezzo ridotto,  con il vincolo di riconsegnarle presso uno dei vari punti di raccolta».

Leave a Comment