E’ finita a Giulianova la fuga dell’evaso

GIULIANOVA – Si è conclusa preso la caserma della compagnia carabinieri di Giulianova la fuga di Abib Khole, il senegalese 32enne che venerdì era evsaso dall’ospedale Mazzini dove era stato accompagnato dagli agenti penitenziari del carcere di Castrogno dove era detenuto. L’extracomunitario si è infatti costituito ai militari dell’Arma, molto probabilmente perchè nel tre giorni di fuga non era riuscito a trovare connivenze o sostegno per organizzare il suo espatrio. Secondo quanto riferito dai militari, attorno all’uomo era stata costruita una rete di informazioni e di ricerca che molto probabilmente ha bruciato tutti i contatti che avrebbe potuto intessere in zona, dove in passato aveva avuto il domicilio. Khole era detenuto nel carcere teramano da alcuni giorni, dopo esservi stato trasferito da Pescara: è accusato di aver usato violenza su una diciottenne con disturbi mentali. L’episodio si sarebbe verificato in un centro della Valpescara nel mese di marzo, dietro denuncia dei familiari.
M09 L’extracomunitario si è infatti costituito ai militari dell’Arma, molto probabilmente perchè nel tre giorni di fuga non era riuscito a trovare connivenze o sostegno per organizzare il suo espatrio. Secondo quanto riferito dai militari, attorno all’uomo era stata costruita una rete di informazioni e di ricerca che molto probabilmente ha bruciato tutti i contatti che avrebbe potuto intessere in zona, dove in passato aveva avuto il domicilio. Khole era detenuto nel carcere teramano da alcuni giorni, dopo esservi stato trasferito da Pescara: è accusato di aver usato violenza su una diciottenne con disturbi mentali. L’episodio si sarebbe verificato in un centro della Valpescara nel mese di marzo, dietro denuncia dei familiari.

Leave a Comment