D’Agostino presidente di Agena per vincolo statutario dell’Unione Europea

TERAMO – Non si fa attendere la replica del candidato presidente per la coalizione del centrosinistra alla Provincia, Ernino D’Agostino, dopo le accuse mosse dagli ambienti dell’Udc di Giulianova sulla sua presunta ineleggibilità a causa dell’incarico di amministratore ricoperto nella società A.GE.NA. Questo il testo della replica che di seguito proponiamo:

”Apprendo dagli organi di informazione che l’UDC di Giulianova ha sollevato una questione irrisibile e falsa su cui, per la verità, non varrebbe la pena di rispondere se non fosse che in me prevale l’impegno assunto, mantenuto e confermato di trasparenza nei confronti dei Cittadini della provincia di Teramo. Ho ricoperto l’incarico di presidente di Agena per vincolo statutario in quanto l’UE, nel finanziare la nascita delle Agenzie per le Energie, prevedeva che a ricoprire il ruolo di presidente fosse la massima carica delle Province. Il caso rientra nell’ordinamento degli Enti Locali riportato nel testo unico 267 del 2000 che all’articolo 67 contempla tutte le ipotesi di esimenti rispetto alle cause di ineleggibilità e incompatibilità previste dall’ordinamento stesso. Comunque mi sono dimesso da ogni incarico svolto per obbligo istituzionale, nessuno dei quali prevedeva compensi o indennità”.   Ernino D’Agostino

Leave a Comment