Catarra: "E’ essenziale intercettare finanziamenti europei"

TERAMO – Fondi strutturali e finanziamenti europei: secondo Catarra, candidato per il centrodestra alla presidenza della Provincia di Teramo, la passata amministrazione  sarebbe riuscita ad intercettare poco più di 300mila euro, una somma ritenuta esigua dall’ex sindaco di Notaresco e indice di “un’incapacità organizzativa e progettuale”. Secondo Catarra “l’Europa rappresenta una grandissima occasione per accedere a risorse importanti da destinare a progetti di alto spessore e noi non possiamo lasciarci sfuggire questa opportunità”.
Il candidato presidente del PDL, Valter Catarra, informa una nota, intende garantire secondo il programma,  un’informazione costante sulle opportunità che l’Europa mette a disposizione con creazione di bandi e progetti finanziabili, sia per gli enti pubblici che per le piccole e medie imprese del territorio, le università, le scuole e le realtà dell’associazionismo locale. In termini di politiche europee ed internazionali è intenzione del candidato Catarra spingere la promozione dei fondi europei per azioni di informazione sulle politiche agricole, l’individuazione di progetti strategici da parte della Provincia nei settori dell’ambiente, dell’istruzione, delle imprese. “Oggi più che mai è essenziale intercettare i fondi strutturali e le risorse in assegnazione diretta che la Commissione europea mette a disposizione dei progetti strategici per lo sviluppo socio-economico dei vari territori  – ha dichiarato Catarra – e in questo senso la Provincia non può  evitare di assumere un ruolo di coordinamento dei progetti di accesso ai finanziamenti comunitari in un’ottica di partenariato diffuso”.

Leave a Comment