Il ruolo dei cani, dei veterinari e dei presidi medici nell’emergenza all’Aquila

TERAMO –  Il ruolo dei cani nell’emergenza e le attività di assistenza medica e veterinaria dopo il sisma del 6 aprile saranno al centro della giornata di studi che si terrà domani, nella sede della facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Teramo. Il convegno, informa una nota, è stato organizzato dalla facoltà dell’ateneo, in collaborazione con il reparto cinofilo dell’arma dei Carabinieri, il Centro veterinario militare di Grosseto, il Comitato provinciale di Teramo della Croce Rossa Italiana, e il Servizio Cinofili della Guardia di Finanza. Nel corso dell’iniziativa sarà illustrata la struttura e l’attività del Punto Medico Avanzato allestito a L’Aquila in piazza d’Armi e del centro di assistenza veterinaria allestito dall’Università di Teramo. Sull’unità cinofila e sull’unità di emergenza veterinaria della Croce Rossa relazioneranno rispettivamente Pasquale Landinetti, formatore nazionale dell’Unità Cinofila Croce Rossa Italiana, e Marco Bernardoni, veterinario referente nazionale della Croce Rossa.
Nel pomeriggio, alle ore 16.00, i lavori del convegno si sposteranno nel Fondo rustico di Chiareto dell’Università di Teramo, con una relazione su “I cani che salvano: scelta delle razze e Capacità cognitive dei cani.” Infine seguirà una sessione dimostrativa delle unità cinofile dei Carabinieri, della Croce Crossa Italiana, della Guardia di Finanza e dell’Esercito Italiano.

Leave a Comment