La margherita compie 120 anni ma attenti ai tarocchi

TERAMO_La pizza margherita compie 120 anni ma una su due è ”straniera”. A lanciare un SOS per sostenere il made in italy su questo prodotto così amato è la Coldiretti che spiega: "A 120 anni dalla sua invenzìone il compleanno della margherita deve essere l’occasione per rafforzare la lotta ai ‘tarocchi’ visto che almeno in una pizza su due gli ingredienti principali sono importati dall’estero senza alcuna indicazione per i consumatori che credono di assaporare i prodotti della tradizione Made in Italy. Mentre in realtà viene loro servito un mix di farina, pomodoro, mozzarelle e olio provenienti da migliaia di chilometri di distanza". "Sempre piu’ spesso – dice l’organizzazione – viene servito un prodotto preparato con cagliate provenienti dall’est Europa invece della tradizionale mozzarella, pomodoro cinese invece di quello nostrano, olio di oliva tunisino e spagnolo addirittura olio di semi al posto dell’extravergine italiano e farina canadese o ucraina che sostituisce quella ottenuta dal grano nazionale. Il rischio – sostiene la Coldiretti – è di perdere definitivamente lo storico legame con il territorio di provenienza della pizza eretta per sempre a vessillo tricolore, con il bianco della mozzarella , il rosso del pomodoro ed il verde del basilico , quando il pizzaiolo Raffaele Esposito dedicò la ‘pizza Margherita’ alla regina di casa Savoia nel 1889".

Leave a Comment