Ricostruzione: "Nessuna regola, nessuna risorsa, Consiglio delegittimato"

TERAMO – Il Consigliere regionale del PD, Giovanni D’Amico, Vice Presidente del Consiglio regionale, dopo i lavori della Seconda Commissione, ha rilasciato la dichiarazione che segue: ”La riunione della Seconda Commissione consiliare – che un documento evanescente votato dal Consiglio regionale ha delegato a seguire tutta la materia dell’emergenza terremoto – ha dimostrato che il Consiglio regionale è stato completamente delegittimato e svuotato del suo ruolo sovrano dal Presidente Chiodi. Al punto che le stesse istituzioni chiamate questa mattina in audizione hanno ritenuto irrilevante la convocazione. Ho chiesto al Presidente Ricciuti che almeno la Commissione si esprimesse sui cinque punti proposti dalle Autonomie locali per la modifica del decreto legge in discussione alla Camera. Sarebbe stato un atto di merito utile a registrare un ruolo attivo del Consiglio regionale. In realtà solo oggi dopo le elezioni europee ed amministrative si rileva una realtà indiscutibile: né risorse per la ricostruzione, né regole, né rispetto per le Autonomie locali. È la triste vicenda di questa martoriata regione dal 6 aprile. Il tempo chiarirà ben oltre i risultati elettorali del 6 e 7 giugno scorsi, l’inadeguatezza del governo regionale e dell’attuale maggioranza di centro destra. Sarà compito dell’opposizione continuare una seria e costante battaglia per il cambiamento”.

Leave a Comment