"Azzeriamo gli esecutivi del Pd rima del ballottaggio"

TERAMO – ”Subito l’azzeramento  degli  esecutivi e la costituzione di un direttorio prima dei ballottaggi”. I Per Davvero tornano in una nota sul dibattito interno al Partito Democratico  sottolineando  la necessità  di ”non attardarsi in sterili discussioni” ma di reagire  prontamente  e organizzare  il partito in vista di un traghettamento  al congresso  d’autunno. Secondo i Per Davvero, il processo di ricostruzione  del PD passa attraverso la restituzione  della centralità al capoluogo teramano  e il suggerimento  di un’assemblea provinciale  che diventi un organismo  più snello che sia espressione  della società  civile, che abbia competenze  di elaborazione del programma  e che assuma un controllo più serrato sull’esecutivo. Quest’ultimo, secondo i Per Davvero, dovrà essere composto da persone  che non siano ”asservite al coordinatore provinciale”,  e che sia rappresentativo delle varie anime che compongono il partito. Inoltre l’esecutivo dovrà  essere  caratterizzato  da  figure che ricevano  deleghe  specifiche  su problematiche  definite.  Tra le proposte dell’associazione  figura inoltre una  visione diversa del  ruolo del coordinatore  provinciale che abbia maggiore autonomia decisionale,  propositiva e che sia slegato dal concetto  di ”essere  un braccio  destro  del capo”. “Invitiamo tutti gli aderenti al Pd  – si legge in un comunicato – a rialzare la testa e mettersi al lavoro per puntare all’obiettivo comune di costruire un grande partito,  impiegando tutte le energie nell’elaborazione  di valide  proposte per la soluzione dei  problemi che ostacolano lo sviluppo delle mostre comunità”. Stasera intanto si attendono gli esiti che emergeranno da una prima riunionel’esecutivo provinciale nella sede del partito.

Leave a Comment