Aprono i punti informativi del Parco del Gran Sasso

TERAMO – Da domani aprono i punti informativi estivi per i turisti del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. I primi ad avviare le attività sono quelli di Fonte Cerreto, Amatrice e Prati di Tivo mentre domenica apriranno quelli di Barisciano, Assergi e Santo Stefano di Sessanio. Man mano che arrivano all’ente parco i certificati di agibilità delle strutture che li ospitano, informa una nota, altri punti informativi saranno aperti nelle prossime settimane. Stessa cosa per i musei ed i centri tematici. Quello del Cervo a Fano Adriano, come è noto, è andato perduto a causa del sisma, ma sono oggi pienamente fruibili il Museo del Fiore, a Barisciano, L’Antiquarium di Assergi, il Centro per l’Alpinismo di Prati di Tivo, il Museo del Legno di Arischia, il Centro per le Acque di San Pietro di Isola del Gran Sasso, il Museo del Lupo ad Arsita ed il Museo del Camoscio di Farindola. ”Per la politica e l’azione promozionale del Parco – ha dichiarato il commissario straordinario, Arturo Diaconale – si tratta un primo ma deciso segnale di ripresa turistica, a poco più di due mesi dal sisma, e della volontà dell’ente di porsi al servizio di quanti vorranno anche quest’estate viaggiare o soggiornare nell’area protetta”. ”I punti informativi sono stati concepiti dal parco come avamposti della propria politica di accoglienza verso i turisti – si legge in una nota – capace di fornire indicazioni su quanto vi sia da fare e da vedere, ma anche di farsi latore di informazioni su regolamenti e comportamenti da tenersi in ambiente protettoe”. Presso i punti informativi è possibile reperire materiale divulgativo e di approfondimento, gadget, e volumi. Riguardo agli orari di apertura dei punti informativi e dei musei visitare il sito internet www.gransassolagapark.it

Leave a Comment