Nella sua Bmw c’erano 20 chili di hashish

TERAMO – Gli agenti della squadra mobile della questura di Teramo hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti, un grossista di pesce incensurato, sorpreso con oltre 20 chili di hashish. A.G., 45 anni, residente a Corropoli, originario di Torino, titolare di un ingrosso di prodotti ittici con sede nel Torinese, è stato bloccato nella serata di ieri nei pressi del centro teramano. Nella perqusizione della sua macchina, una Bmw X5, i poliziotti diretti dal vicequestore Gennaro Capasso, hanno rinvenuto 200 tavolette di stupefacente, del peso di poco più di un etto ciascuno. Secondo gli investigatori, l’uomo si recava spesso nella regione di origine per motivo di lavoro ma anche per rifornirsi di stupefacente, da piazzare poi, con il probabile ausilio di complici, sul mercato del Teramano e dell’Ascoiano. La droga sequestrata, di particolare buona qualità, avrebbe fruttato sil mercato oltre 200mila euro. Il commerciante è stato rinchiuso nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato.

Leave a Comment