"Le differenze tra centrodestra e centrosinistra devono essere chiare"

TERAMO – “Se Albi non è ritenuto idoneo a guidare la minoranza, lo sarebbe stato a guidare la maggioranza qualora la coalizione di centrosinistra avesse vinto le elezioni?”. E’ il quesito provocatorio posto dai Per Davvero in una nota in cui si auspica per il PD una “chiara autocritica” fatta abbandondando la tendenza neocentrista delineata nelle elezioni amministrative e recupero della linea politica di centrosinistra, ritenuta maggiormente congeniale alle anime che la compongono.“Lasciando piena autonomia al gruppo del PD per la scelta del coordinatore del partito – si legge nel comunicato dei Per Davvero –  riteniamo che per la scelta del coordinatore  della intera opposizione il direttivo del PD debba dire la sua, al fine di porre le basi per una opposizione costruttiva, ma credibile, netta, concreta sui problemi strategici, che rappresenti una alternativa chiara all’amministrazione di centrodestra”. I Per Davvero pensano che sia indispensabile che le differenze tra centrodestra e centrosininistra risultino evidenti all’opinione pubblica, differenze che, secondo i promotori dell’associazione, devono essere riconoscibili sia a livello politico-programmatico, sia nelle persone che compongono i gruppi che hanno ruoli di coordinamento e a maggior ragione deve ricoprire l’incarico di leader. Sulla base di questo ragionamento, è evidente dunque come per i Per Davvero, Paolo Albi non rappresenti il leader dell’opposizione. “La forza di un grande partito – concludono i Per davvero –  è la varietà di idee e posizioni democraticamente espresse, ma riteniamo dannoso per la credibilità della politica affermare che nella dialettica interna di un partito si debba cambiare casacca ogni qualvolta si è messi in minoranza. Per creare  un nuovo gruppo dirigente al Comune di Teramo – dichiarano infine nella nidonota – è importante che questo non sia confuso con la destra, ma metta in campo i requisiti necessari per guardare lontano e presentarsi come forza  credibile di governo alla prossima tornata elettorale amministrativa”.

Leave a Comment