Mastromauro: "Giulianova ha scelto lo slancio verso il futuro"

TERAMO – "Il nostro modo di fare politica è stato premiato nei metodi, nell’approccio e nei contenuti altamente innovativi". Soddisfazione ha inteso esprimere il sindaco neoeletto di Giuluanova, Francesco Mastromauro, all’indomani del voto che gli ha riconosciuto al secondo turno di ballottaggio, il 62,50% delle preferenze contro il 37,50% ottenuto dall’avversario del PdL, Giancarlo Cameli. "Il dato del ballottaggio è indicativo di una tendenza – ha commentato Mastromauro – è passato il progetto di slancio verso il futuro di cui sono portatore, come recita il mio slogan ‘Giulianova 2020’, al di là degli schieramenti è stata premiata la prospettiva". Il primo obiettivo, indicato dal sindaco neoeletto come una priorità da porre all’attenzione del nuovo Consiglio comunale, sarà il completamento della variante al Piano Regolatore, mentre per quel che riguarda la composizione dell’escutivo sarà istituito l’assessorato alla trasarenza insieme a quello per l’attuazione del programma con l’obiettivo di rendere Giulianova un centro d’eccellenza nella qualità dei servizi erogati. "Non direi che ha vinto il centrodestra – ha infine commentato Mastromauro a proposito del risultato delle amministrative che ha visto largamente sconfitto il PD sia in Provincia di Teramo che in Abruzzo – piuttosto ha perso il centrosinistra che non ha saputo innovare e rinnovare. Queste sono le istanze di cui sono stato portatore nella mia candidatura e dai giuliesi sono state capite".

Leave a Comment