Ci sono le rondini, alla Villeroy i lavori ‘deviano’

TERAMO – Per evitare di distrubare l’habitat "metropolitano" delle rondini e dei balestrucci, i lavori di bonifica e demolizione dei campannoni dell’ex Villeroy & Boch alla Gammarana, devieranno. In sostanza, è stato attuato un nuovo programma di interventi in zone distanti dall’area ovest dove sono stati rinvenuti numerosi nidi di questi volatili. In questo modo, si darà modo agli uccelli di abbandonare i propri nidi, senza arrecare loro danni. L’intervento di salvaguardia è stato promosso congiuntamente dalla committenza, dalla direzione dei lavori e dal Coordinatore per la sicurezza. «Con un veterinario incaricato per l’occasione – spiega Antonio Cusano, coordinatore per la sicurezza dei lavori di bonifica – è stato effettuato il censimento dei nidi occupati. E’ stata così deciso l’ordine dei lavori in modo da non interferire con gli "ospiti" presenti. Gli interventi saranno deviati in aree significativamente lontane per non arrecare disturbo alle specie protette. Un’ulteriore verifica del medico veterinario e una volta stabilito l’abbandono dei nidi, permetterà il completamento dei lavori nelle altre zone». 
 

Leave a Comment