"Inadeguati i finanziamenti della Regione alla Adsu abruzzesi"

TERAMO – A fronte di un bilancio positivo che ha visto un amento dei servizi erogati agli studenti, la concessione delle borse di studio a tutti gli aventi diritto e l’apertura della nuova mensa universitaria, il presidente dell’Adsu di Teramo, Gianfranco Marini, ha lanciato un allarme per i finanziamenti per il 2009 dalla Regione alle aziende per il Diritto agli Studi universitari abruzzesi. La preoccupazione, informa una nota, riguarda un taglio di 2 milioni e 400mila euro effettuato su un fondo regionale riservato alle Adsu, un provvedimento che, secondo Marini, compromette l’assicurazione dei servizi essenziali per gli studenti e mette a rischio il bilancio di chiusura dell’anno. “I finanziamenti assegnati per il 2009 – ha dichiarato Marini – sono inadeguati”. Nel 2007 e 2008 il finanziamento complessivo per tutte le Adsu abruzzesi era pari a 7 milioni 400 mila euro annui, una somma ritenuta adeguata alle esigenze delle Adsu che ha consentito di innalzare il livello dei servizi essenziali e di programmare, secondo Marini, diversi interventi in termini di appuntamenti sportivi e culturali di grande interesse per gli studenti. “Il taglio operato dalla Regione sui fondi a noi riservati – prosegue il presidente dell’azienda teramana – mette in ginocchio le Adsu abruzzesi. Chiediamo ed auspichiamo – conclude Marini – che questo capitolo di spesa venga rimpinguato per garantire ed assicurare i servizi minimi”. L’appello del presidente si conclude con l’invito a istituire un tavolo di lavoro politico-istituzionale che coinvolga tutti i livelli (regionale,provinciale e locale) del centrodestra e discutere delle esigenze e delle criticità dell’intera regione Abruzzo.

Leave a Comment