Nascondeva l’eroina sotto una quercia

TORTORETO – E’ stato bloccato dagli agenti della squadra mobile mentre scavava in un terreno di campagna per recuperare un barattolo con 80 grammi di eroina. E’ finito così in manette un marocchino di 22 anni, A.I., domiciliato a Tortoreto Alto (Teramo), clandestino per non aver rispettato un ordine di espulsione del questore di Trapani. Il giovane era stato notato nei giorni scorsi da un contadino mentre si avvicinava a una quercia, sostado per qualche minuto con un atteggiamento sospetto. I poliziotti della questura di Teramo, diretti dal vicequestore aggiunto Gennaro Capasso, hanno organizzato un appostamento e hanno sorpreso il marocchino, arrestandolo. Nella sua abitazione sono stati ritrovati 2.000 euro in contanti e un bilancino di precisione. L’arresto dell’extracomunitario porta a 35 il numero complessivo eseguito dalla squadra mobile e dai colleghi dei reparti di prevnzione crimine negli ultimi due mesi, nell’ambito dell’operazione di prevenzione e sicurezza denominata "Pluris". Sono 80 gli indagati per reati vari, 6 gli esercizi pubblici chiusi per motivi di sicurezza e 30 le prostitute, tutte di nazionalità nigeriane, accompagnate ai centri di prima accoglienza perchè sprovviste di permesso di soggiorno in Italia.

Leave a Comment