Atri, timori di chiusura per otorino

ATRI – Il consigliere regionale Cesare D’Alessandro (Idv) ha presentato un’interrogazione urgente sul rischio di imminente chiusura del reparto di Otorinolaringoiatra dell’Ospedale di Atri. "Dall’inizio dell’anno non è stato possibile garantire alcun intervento chirurgico di otorinolaringoiatria – ha detto D’Alessandro – a causa della mancanza della seconda unità
medica di supporto, e nonostante siano state spese ingenti somme per ammodernamento e ristrutturazione, con la riconsegna di 3 nuove sale operatorie perfettamente a norma". D’Alessandro chiede all’assessore alla sanità, Venturoni, se sia "fondata la notizia, riportata dagli organi di stampa, secondo la quale gli interventi chirurgici, che da sempre ricadono nella competenza dell’ospedale di Atri, dovranno essere effettuati presso l’ospedale di Giulianova, dove le sale operatorie a norma risultano collocate in un padiglione diverso da quello di degenza, costringendo così i pazienti chirurgici a lunghe e difficoltose manovre di trasporto, mediante carico e scarico sulle autoambulanze". Inoltre, D’Alessandro ha chiesto "se siano state effettuate
tutte le valutazioni concernenti la sicurezza e il rischio sia del personale medico e paramedico che dei pazienti".

Leave a Comment