Il nuovo questore, lady di ferro col sorriso

TERAMO – La descrivono come una lady di ferro, un capo inflessibile: e se queste caratteristiche “vestono" un questore, sì, il capo della polizia, beh crediamo che il futuro della sicurezza per i cittadini teramani è in buone mani. Amalia Di Ruocco, napoletana, è il nuovo questore di Teramo. Proviene da Rovigo, forte dei suoi 28 anni di servizio nella Polizia di Stato e una grande esperienza, maturata soprattutto nei commissariati romani, ma anche come vicario nelle questure del Veneto. Rapporto con la cittadinanza, grande importanza alla comunicazione come strumento di miglioramento dei servizi alla gente e di indiretta soddisfazione del personale ma soprattutto grande attenzione alla richiesta di sicurezza da parte dei cittadini. Amalia Di Ruocco ha anticipato l’uscita di una carta dei servizi della questura e il rinforzo dei servizi sul litorale teramano con 9 nuove pattuglie con la collaborazione del Reparto prevenzione crimine della questura di Pescara: sono l’effetto del G8 e predisposte per questo, ma il nuovo questore si augura di mantenerle o comunque di individuare una soluzione più stabile per garantire prevenzione e sicurezza anche sulla costa teramana. E a chi le chiede se, dopo qualche anno di esperienza come questore, sia più facile o difficile esserlo donna, lei ammette: «Spesso è più difficile, ma non per l’esterno, quanto all’interno delle questure. C’è ancora qualche resistenza – spiega – a vedere una donna come il tuo capo. Ma noi abbiamo alcune qualità che ci permettono di superare questo». Parola di una lady di ferro… col sorriso.

Leave a Comment