"Trasparenza e partecipazione sarà il nostro credo"

TERAMO – "Non potremo accampare scuse. Teramo ha l’opportunità e la responsabilità di avere una guida del centrodestra in Comune, in Provincia e in Regione, abbiamo tutte le sinergie che avevamo chiesto, ora dobbiamo attivarle". Sono le parole del sindaco, Maurizio Brucchi, nel discorso fatto all’assise del primo Consiglio comunale di insediamento. Parole di invito al lavoro, quelle formulate da Brucchi alla sua squadra, ribadendo che condurrà una linea politica in continuità con la precedente amministrazione, con la prospettiva di un Piano Strategico che, ha dichiarato, sarà la sua "stella polare" e la prospettiva di progetti già delineati come la Stu, un nuovo look per il centro storico e il nuovo palazzetto dello Sport. " Trasparenza e partecipazione saranno il nostro credo. Sono certo – ha infine dichiarato Brucchi- che sarà una consiliatura positiva e che i consiglieri faranno crescere l’assise comunale". Un saluto particolare ha poi rivolto il sindaco verso Paolo Albi, suo avversario nella competizione elettorale alla carica di sindaco. "Un rapporto amicale che mi auguro permanga- ha detto Brucchi a questo proposito – so che ci sarà un confronto aspro, ma sempre orientato all’interesse dei teramani". "Persona equilibrata e modesta" è stata la definizione di Brucchi per felicitarsi della carica di Presidente del Consiglio ricoperta da Angelo Puglia. "Il precedente Consiglio ci ha lasciato una eredità importante basata sulla lealtà del dibattito – ha dichiarato Puglia – ci impegneremo per fare altrettanto. Faremo in modo che il consiglio entri sempre più in contatto con i cittadini e faremo squadra nel perseguimento degli interessi della collettività".

Leave a Comment