Il Pdl patrocina il ricorso contro il sindaco di Torano Nuovo

TERAMO – Il partito del Pdl patrocinerà il ricorso che sarà presentato dal gruppo di minoranza del Comune di Torano Nuovo contro il sindaco, Dino Pepe, ritenuto incompatibile con la carica assunta per via del suo impiego in qualità di funzionario alla Banca Picena Trentina presso la quale il Comune ha affidato il servizio di Tesoreria. Lo rende noto il coordinatore provinciale del Pdl, il senatore Paolo Tancredi, intervenuto in una nota a sostegno della contestazione sollevata dai consiglieri della coalizione del centrodestra Adelina Goldoni, Luca Frangioni, Maurizio Bizzarri, Marco Muscella. “Oltre ai motivi di legittimità  – si legge nel comunicato del coordinatore – si evidenziano ragioni di opportunità che devono consigliare il sindaco Pepe verso una scelta logica e razionale”. A stimolare il Pdl nella direzione dell’accertamento dell’eventuale incompatibilità c’è, secondo Tancredi, una giurisprudenza che continuamente sottolinea e sancisce la necessaria divisione di ruoli tra “controllato” e “controllore”. “E’ opportuno dunque – secondo il coordinatore provinciale del PdL – che venga ristabilita all’interno del Comune di Torano Nuovo quella trasparenza amministrativa derivante dalla divisione di ruoli che deve essere garanzia di democrazia e di legalità per le finalità istituzionali dell’ente”.

Leave a Comment