Chiodi: «L’Abruzzo al centro della storia»

L’AQUILA – Il G8 è per l’Abruzzo "un momento storico e irripetibile destinato a segnarne la sua
storia". Così il presidente della Regione, Gianni Chiodi, ha commentato l’apertura del summit nella caserma della Guardia di finanza di Coppito. "Penso – ha aggiunto – che un appuntamento di questa rilevanza politica per l’Abruzzo non avrà modo di verificarsi in futuro. Possiamo tranquillamente affermare di essere al centro della storia; un evento unico che L’Aquila e l’intero Abruzzo hanno l’onore di accogliere". "E’ la storia di questa regione che in queste ore sta cambiando – ha aggiunto – e siamo convinti che un evento del genere aiuterà il difficile processo di ricostruzione che ci attende per i prossimi anni". Chiodi ha poi sottolineato "il ruolo fondamentale" svolto dal presidente del Consiglio, Silvio Bserlusconi: "Una straordinaria intuizione sua e del Capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, i quali in questo modo hanno portato all’attenzione mondiale il senso di una tragedia immane che ha colpito il territorio aquilano e l’Abruzzo". Infine, Chiodi ha augurato ai capi di Stato "buon lavoro e una serena permanenza in una terra ferita, ma non piegata".

Leave a Comment