Due anni di squalifica per Moris Carrozzieri

TERAMO – Il Tribunale nazionale antidoping del Coni ha squalificato per 2 anni il calciatore del Palermo Moris Carrozzieri, positivo alla cocaina. Carrozzieri fu trovato positivo a un controllo mirato effettuato il 23 aprile scorso. Il Tribunale Nazionale Antidoping del Coni, presieduto dal giudice Francesco Plotino, avrebbe dovuto decidere se accogliere la richiesta di due anni di squalifica dell´Ufficio della Procura antidoping per il difensore centrale rosanero oppure se applicare uno sconto. Carrozzieri è stato deferito per la positività alla cocaina in occasione del controllo antidoping disposto al termine della partita Palermo – Torino, disputata lo scorso 5 aprile. L’ex calciatore del Teramo Moris Carrozzieri, racconta come ha trascorso gli ultimi mesi lontano dai terreni di gioco dopo essere risultato positivo ad un controllo antidoping. "Un periodo non bello. Quando ho avuto la notizia della positività ero in campo, ad allenarmi a Boccadifalco. Tutti i compagni e mister Ballardini mi sono stati vicini – dichiara il difensore rosanero – Sono scappato a casa in lacrime: avevo capito che cosa mi era piombato addosso per colpa mia. Quella partita con il Torino non l´avrei mai voluta giocare ma è andata così! Non sono uscito da casa per una settimana. Mi sono stati vicini gli amici veri, quelli di Palermo e anche quelli di Teramo, la mia città. Ma, sopratutto, i miei genitori e mia sorella. Non è stato facile, ma ora sono sereno”.

Leave a Comment