Marcello Fonti è il nuovo allenatore della Teknoelettronica Teramo

TERAMO –  La Teknoelettronica Teramo si appresta a dare il via alla nuova stagione ufficiale e affida la panchina della seconda stagione in Serie A d’Elite a Marcello Fonti, teramano d’adozione, attuale vice allenatore della Nazionale italiana di pallamano. Fonti, 41 anni, porta sulla panchina teramana la sua grande esperienza da giocatore: 4 scudetti con Bressanone e Prato, 275 partite in Nazionale azzurra con oltre 700 reti realizzate da pivot e due stagioni giocate con la maglia biancorossa ai tempi della Tonini Teramo. A lui la società teramana si affida per una stagione importante, in cui vorrà consolidare il piazzamento ottenuto, non senza sacrifici, nel passato torneo, con la salvezza centrata nella finale contro l’Al.Pi. Prato. Teramanità ed esperienza, dunque, sulla panchina: su questa linea è anche la scelta del vice allenatore che Fonti avrà al suo fianco, caduta su Branko Milevojevic, croato di nascita, adesso italiano e trapiantato a Teramo da due decenni. Anche Milevojevic vanta un palmares di tutto rispetto in Croazia ma anche e soprattutto nelle formazioni teramane e abruzzesi. E nella squadra che dovrà allenare fonti ci sono i primi movimenti di mercato. La società, che sta allestendo una formazione esperta e dalla rosa ampia, ha chiuso i primi colpi: si tratta di Petras Raupenas, terzino sinistro lituano di 34 anni, da quattro anni in Italia e Marcelo Figini, portiere di 25 anni, italo-argentino con passaporto italiano. Raupenas è un giocatore di sicuro affidamento, che ha giocato le ultime tre stagioni in Elite con il Bologna (realizzando oltre 300 reti tra campionato e coppe europee) e in precedenza aveva vinto il campionato di A1 con la Sonepar Sassari (211 reti); Figini arriva da una positiva stagione a Prato, pur nella sfortunata esperienza della retrocessione in A1, dove ha confermato quanto di buono messo in mostra nelle precedenti esperienze in A2 con il Seregno. La Teknoelettronica è in fase avanzata di trattative di mercato, dove si sta muovendo con un duplice obiettivo: sfoltire la rosa con le partenze di Maraldi, Farumi, Maiella e Gaetano, e chiudere l’ingaggio di altri due terzini stranieri, un centrale e un mancino.

Leave a Comment