Arriva dalla Serbia il nuovo mancino della Teknoelettronica Teramo

TERAMO – Mentre si attende dalla Federazione la composizione definitiva della griglia dei partecipanti alla Serie A d’Elite, con il ritiro di Trieste e il ripescaggio dell’Ancona, la Teknoelettronica prosegue secondo i programmi il suo mercato di rinforzo della squadra che dovrà affrontare il suo secondo torneo di Elite. Dopo i colpi di Raupenas e Figini, la società del presidente Tanzi centra altri tre importanti acquisti. Intanto copre l’importante tassello del terzino mancino, dopo che lo scorso anno si era lavorato a lungo su questo fronte (Kovalenko poi Tosic infine Salmin) senza riuscire a quadrare il cerchio. Si chiama Nenad Radosavljevic, serbo di 37 anni, giocatore di grande esperienza ma soprattutto di qualità: vincitore dello scudetto nel campionato serbo, Radosavljevic arriva dal Partizan di Belgrado, e negli ultimi due tornei di superlega serba è stato designato mvp del campionato. Nella sua carriera il forte terzino destro ha giocato anche nella Stella Rossa di Belgrado, Pkb Belgrado, Izola (Slovenia), Sporting Lisbona (Portogallo), Knl (Germania), vincendo anche una Coppa di Germania, una Coppa del Portogallo e nel 2008 quella di Serbia. Radosavljevic, espletate tutte le pratiche di visto, si aggregherà al team della Teknoelettronica il 20 agosto. Ma la società è attiva anche sul mercato degli italiani, interessata agli investimenti in chiave giovanile: sotto questo aspetto ha chiuso un contratto biennale con il siciliano Vito Vaccaro, ala destra di 21 anni, nazionale juniores, lo scorso anno al Capua in serie A2. Con lui arriva in biancorosso un altro pezzo pregiato del mercato degli italiani, Carmelo Benigno, terzino sinistro di 28 anni: Benigno proviene dal Marsala e vanta un recente passato tra Padova, Sassari (vincitore del campionato di Serie A1) e Seregno dove le sue enormi potenzialità gli hanno anche fatto meritare la maglia della Nazionale.

Leave a Comment