Giulianova comune denuclearizzato

GIULIANOVA – Il gruppo consiliare di Giulianova dell’Iitalia dei Valori (in particolare il capogruppo Vincenzo Santuomo) pone al sindaco e all’intera assemblea un problema molto delicato. L’IdV chiede, con un’apposita articolata proposta, che il Consiglio deliberi perché Giulianova sia dichiarato “Comune denuclearizzato”. Di seguito riportiamo il dettaglio della richiesta di Santuomo che comunque pone una questione davvero insidiosa, visto che lo Stato, per legge, ha reintrodotto il nucleare e sta procedendo alla mappatura dei siti idonei. La proposta di Santuomo: dichiarare su proposta del Gruppo Consigliare dell’ Italia dei Valori il “Territorio comunale denuclearizzato”, contrario quindi alla produzione di energia nucleare; vietare su tutto il territorio comunale l’installazione di centrali che sfruttino l’energia atomica e l’installazione di siti di stoccaggio, anche temporanei, per i rifiuti e sottoprodotti radioattivi derivanti dalla produzione di energia da centrali ad energia atomica, inclusi quelli derivanti dalle centrali dismesse dopo il referendum del 1987. L’IdV impegna la giunta comunale a farsi promotrice di una proposta di legge d’iniziativa popolare per l’abrogazione dei punti della “Legge Sviluppo” riguardanti l’ “Energia”, in particolare il punto che prevede il “ Ritorno al nucleare” e ad emendare gli strumenti urbanistici al fine di favorire la diffusione delle energie rinnovabili nel proprio territorio, nonché a sviluppare in proprio impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili. Il capogruppo dell’Italia dei Valori chiede che sia  garantita inoltre, nei confronti della cittadinanza, la massima partecipazione ai processi decisionali, trasparenza ed informazione, nel caso che trasporti di rifiuti o combustibili, derivanti o destinati a centrali ad energia atomica debbano attraversare il territorio comunale o transitare dal porto o stazione presenti sul territorio comunale. Infine a Giulianova deve essere visibile la dicitura “comune denuclearizzato” sulla cartellonistica stradale posta sulle principali vie di ingresso e il Comune deve impegnarsi a favore di buone pratiche di risparmio ed efficienza energetica e per la diffusione della produzione energetica da fonti rinnovabili.

Leave a Comment