L’enogastronomia come punto di scambio culturale tra Teramo e la Polonia

TERAMO – Lo sviluppo di rapporti di partnerariato con i Paesi di recente ingresso nella comunità europea per la realizzazione di progetti finanziati dall’Unione è stato l’obiettivo di un incontro avvenuto venerdì tra il presidente della provincia, Valter Catarra, e una delegazione istituzionale polacca, guidata dal vicepresidente della Regione Wielkopolska, Jerzy Kado, e dal sindaco della città di Szamocin, Eugeniusz Kucner. Per Valter Catarra, che da sndaco di Notaresco ha già stretto rapporti di gemellaggio con città della Polonia, informa una nota, è stata l’occasione per sottolineare l’interesse della comunità provinciale teramana a stringere rapporti con i paesi europei in virtù di rapporti di collaborazione comune. “Si tratta di realtà – ha dichiarato Catarra – alle quali guardare con interesse e attenzione perché nei prossimi anni saranno i maggiori beneficiari di finanziamenti europei”. Il vicepresidente della Regione Wielkopolska, una realtà territoriale che conta circa 3 milioni e mezzo di abitanti, rappresentando le peculiarità economiche e sociali della sua regione, ha sottolineato la possibilità di avviare scambi sia sul piano culturale sia su quello più squisitamente economico-commerciale ritenendo il settore enogastronomico uno di quelli sui quali fare leva in un prossimo futuro. Uno scambio di doni ha suggellato l’impegno a rivedersi presto.

Leave a Comment