Sequestrati migliaia di cd e dvd contraffatti

TERAMO – I finanzieri della Compagnia di Giulianova, insieme ai Carabinieri e la Polizia municipale di Martinsicuro, hanno scoperto e smantellato una centrale di riproduzione abusiva di Cd gestita da alcuni cittadini extracomunitari e destinati, con ogni probabilità, al mercato illegale della costiera abruzzese e marchigiana. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati oltre 9.374 tra DVD e Cd contraffatti, 11.400 custodie e locandine per confezionare i supporti e 29 masterizzatori distribuiti su tre torri oltre a qualche migliaio di capi di abbigliamento contraffatti per un valore complessivo di 50 mila Euro. E’ questo dunque il bilancio di un’ operazione condotta nell’ambito di un rafforzamento dei controlli sul litorale disposto dalla Prefettura di Teramo, e che ha portato  una trentina di agenti a perquisire l’immobile di Martinsicuro nel quale risiedevano numerosi cittadini extracomunitari. L’organizzazione smantellata si era strutturata per “produrre in proprio” il materiale illecito dal momento che nella centrale di rifornimento dei prodotti “pirata” sono stati trovati dalle forze dell’ordine 29  masterizzatori, dislocati su tre torri,  collegati in serie, e occultati nell’appartamento che costituiva la base operativa di una vera e propria impresa commerciale in grado di riprodurre, in pochissimo tempo, ingenti quantità di Cd e Dvd. Altri 1.500 supporti magnetici non ancora utilizzati, pronti per la masterizzazione, sono stati rinvenuti dai militari che hanno accertato l’eccellente qualità del materiale sequestrato e l’avanzato livello tecnologico degli strumenti di duplicazione utilizzati. I clandestini sono stati denunciati per violazione alla legge sul diritto d’autore e la merce sequestrata , al momento presso la Compagnia della Guardia di Finanza di Giulianova, è in attesa della perizia disposta dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Teramo, Roberta D’Avolio, titolare dell’indagine.

Leave a Comment