Brucchi a Memmingen stringe nuovi vincoli con la città gemellata

TERAMO – A Memmingen Brucchi conferma il vincolo stretto con lo storico gemellaggio, getta le basi per nuovi rapporti anche economici e.. dirige persino la banda. Il Sindaco di Teramo infatti, con la delegazione municipale (il Comitato per le Relazioni internazionali: l’assessore Giorgio D’Ignazio e i consiglieri Giuliano Gambacorta e Alberto Melarangelo) ha partecipato oggi a Memmingen, in Germania, alle celebrazioni in programma per la Fishertag, la festa del pescatore, storico appuntamento che si celebra ogni anno da secoli nella località bavarese gemellata con Teramo. Un comunicato stampa speciofica che, presente anche il ministro dell’Agricoltura tedesco, la delegazione teramana, è stata accolta con solennità dal Sindaco di Memmingen Ivo Holzinger. Nello scambio dei saluti, in particolare, il Sindaco Maurizio Brucchi ha sottolineato, sempre secondo la nota, l’importanza che riveste per le istituzioni e per la città intera, il particolare rapporto con Memmingen. Brucchi ha ricordato come il gemellaggio istituito tra le due città (il più antico, tra l’altro, costituito da Teramo), sia stato foriero nel tempo di una serie innumerevole di occasioni di incontro e scambio, tanto da svilupparsi anche in altri ambiti, oltre quelli sociali e istituzionali, come ad esempio l’intenso rapporto tra forze di polizia o i Vigili del Fuoco. Il Sindaco di Teramo ha quindi auspicato che il gemellaggio diventi ancor più intenso e possa tradursi sempre più in occasioni di reciproco arricchimento, anche dal punto di vista degli scambi economici, culturali, turistici e commerciali. Il sindaco Brucchi è stato invitato a dirigere la banda di Memmingen, che per l’occasione ha suonato noti brani di musica di genere ed anche l’Inno di Mameli.

Leave a Comment