"Occorre un Ufficio Sisma in Comune"

TERAMO – “Presto l’attivazione di un Ufficio Sisma in Comune”. E’ la richiesta, formulata dal gruppo consigliare del Partito Democratico e formulata dal capogruppo, Giovanni Cavallari, in una nota nella quale, dopo alcuni solleciti ricevuti dai cittadini preoccupati della condizione degli immobili dopo il terremoto, chiede l’istituzione all’interno del Palazzo di Città di uno sportello-ufficio di consulenza qualificato, che faccia da raccordo tra la cittadinanza e le istituzioni preposte. Una richiesta, quella che nasce dal gruppo consiliare del PD, che fa seguito dell’esclusione del comune di Teramo dall’elenco dei comuni del cratere, nonostante le numerose inagibilità degli edifici che presentano danni di tipo B e C. L’ufficio, secondo Cavallari, dovrebbe essere aperto al pubblico tutta la settimana e garantire una presenza tecnica ed amministrativa preparata ad indicare le metodologie utili alla realizzazione di percorsi veloci per limitare il disagio dei cittadini e dare supporto nella compilazione della modulistica per le richieste dei contributi previsti per la riparazione dei danni causati dal sisma.“Poiché  si tratta di una situazione insostenibile per chi, a distanza di mesi, non ha visto da parte delle istituzioni l’interessamento giusto ed adeguato – si legge nella nota del capogruppo –  si chiede di realizzare e potenziare il servizio a favore del cittadino, visto che i termini di scadenza per la presentazione delle domande sono previsti, entro e non oltre 7 settembre 2009”.

Leave a Comment