Sparano in aria per spaventare i Rom

CASTELNUOVO – Avevano chiamato più volte i carabinieri per ottenere che i vicini Rom smettessero di molestare la quiete pubblica con la musica ad alto volume ma visto che i tentativi dei militari erano andati a vuoto, hanno deciso di ricorrere alla giustizia fai-da-te: in piena notte hanno imbracciato il fucile e hanno esploso otto colpi in aria. Lui archietto, lei casalinga, hanno insomma perso la pazienza, ma stavolta i carabinieri sono tornati sul posto per sequestrare l’arma – regolarmente denunciata – ma anche per denunciare il professionista: non custodivail fucile come previsto dalla legge e deteneva abusivamente le munizioni. Dovrà rispondere anche di minaccia aggravata.

Leave a Comment