Agena controllerà gli impianti termici in Sardegna

TERAMO – L?agenzia per l’energia della Provincia di Teramo, Agena, ha siglato un patto di collaborazione con la Sea, Agenzia per l’energia sostenibile della Provincia di Oristano per l’avvio delle verifiche sugli impianti termici in Sardegna, nell’Oristanese. Agena supporterà Sea attraverso il trasferimento di know-how tecnico ed organizzativo e informazioni. “Una collaborazione importante – ha commentato l’assessore all’Ambiente, Francesco Marconi – che consente non solo di sperimentare in un’altra provincia un modello che da noi ha funzionato, ma anche di avviare prossimamente sinergie in altri campi”. “Abbiamo assoluta necessità della professionalità di Agena – ha detto il vice Presidente di Oristano Garau – e da questa occasione, visti anche i diversi punti di contatto tra le due province, auspico che i due enti traggano spunto per proseguire la collaborazione in altri settori”. Un invito subito accolto dal vice Presidente Rasicci “per un proficuo scambio di esperienze e una collaborazione sempre più stretta“. Agena dal 2004 controlla in provincia di Teramo le caldaie a uso domestico, ad esclusione del capoluogo dove la competenza è del Comune: dei 90mila impianti esistenti e censiti in tutto il territorio provinciale, Agena ne ha controllati finora oltre 50mila. L’agenzia teramana ha già fornito un aiuto alla Sea nella gestione degli atti amministrativi. Il prossimo passo sarà la formazione del personale addetto alle verifiche, propedeutica alle selezioni per gli ispettori che dovranno svolgere uno stage operativo a Teramo. Nel frattempo Sea, con la consulenza di Agena, metterà in piedi il catasto degli impianti così come è stato fatto in provincia di Teramo.  Il patto di collaborazione tra le due agenzie segue il protocollo d’intesa tra le due Province che, già siglato a dicembre ad Oristano, è stato controfirmato ieri pomeriggio a Teramo, dal vice Presidente di Oristano Garau e dal Presidente della Provincia di Teramo Valter Catarra.  Il patto ha tra le altre cose l’obiettivo di definire una strategia energetica comune, volta alla promozione delle fonti rinnovabili di energia e all’incremento dell’efficienza energetica.

Leave a Comment