Fadini, restyling in vista per la Lega Pro

GIULIANOVA – Il campionato di Lega Pro si avvicina e il Giulianova si trova a che fare con gli adempimenti previsti dalla legge sulla sicurezza degli impianti sportivi. O meglio, è il Comune di Giulianova che deve rendere il Rubens Fadini agibile secondo le disposizioni di legge previste per gli stadi con capienza fino a 7.500 posti. In questo senso il sindaco Mastromauro ha dato ampie rassicurazioni al prefetto Francesco Camerino nell’ambito della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza, svoltosi in prefettura a Teramo: entro il 30 agosto, data di avvio del campionato, i lavori previsti al Fadini saranno completati. Ma quali sono gli adempimenti?La direttiva dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive impone, oltre all’utilizzo di biglietti nominativi, anche un sistema di videosorveglianza, i divisori in plexiglass tra la recinzione della tribuna e le panchine, la separazione interna dei settori, la cartellonistica con l’indicazione dei percorsi, il servizio di trasporto in pullman della tifoseria ospite nel tratto tra la stazione ferroviaria e lo stadio in occasione delle partite a rischio. La società giuliese poi dovrà garantire la presenza di un adeguato numero di stewards.

Leave a Comment