Gatti rimodula il sistema dell’apprendistato

PESCARA – (Regflash) – E’ stata approvata questa mattina, a Pescara, la proposta di disegno di legge sulla disciplina dell’apprendistato. Un’approvazione quasi unanime della Commissione Tripartita, riunita dall’assessore al Lavoro e alla Formazione, Paolo Gatti, con l’unica astensione della GCIL. La Regione norma, così, in un’ unica politica regionale, prima in Italia, tutti i tre contratti di apprendistato: quello A, che disciplina il diritto-dovere all’istruzione per i giovani fino a 18 anni, con contratti fino a tre anni; quello B, che riguarda l’apprendistato professionalizzante per giovani fino a 29 anni, con contratti fino a 6 anni; quello C, che prevede l’alta professionalità e l’alta formazione per i giovani fino a 29 anni, con contratti fino a 6 anni. Prosegue, dunque, la politica riformatrice della Giunta, che con questo intervento legislativo recupera il ritardo accumulato dalla Regione sul punto e si adegua alla normativa nazionale del 2003 ed alle successive modifiche. "Con questa nuova riforma – ha dichiarato l’assessore Gatti – offriremo una corsia preferenziale ai giovani abruzzesi per entrare nel mondo del lavoro e daremo manodopera ed elevata specializzazione professionale alle imprese, riducendo i loro costi. La Riforma consentirà, tra l’altro, alla Giunta, di aggiornare e prevedere nuovi profili formativi, concordati con le parti sociali, per rispondere in tempo reale alle esigenze del mercato del lavoro". L’Assessore ha tenuto a ringraziare tutti i membri della Tripartita "che hanno contribuito a migliorare il testo e che si sono resi disponibili ad essere presenti il 13 di agosto per questo importante passaggio e i cui suggerimenti sono stati tutti accolti. L’Abruzzo ha bisogno di fatti concreti – ha concluso Gatti – e di riforme per ammodernare la società e non possiamo, di certo, rallentare in questa fase". A fine mese il testo sara’ portato all’approvazione della Giunta regionale e poi trasmesso in Commissione consiliare competente per poi arrivare al vaglio del Consiglio Regionale nel mese di ottobre.

Leave a Comment