Interventi per il sociale, le scuole e lavori per il canile

TERAMO – 539.000 euro di variazione di bilancio approvati stamani dalla giunta comunale di Teramo. Una parte di questi sono destinati all’inserimento, in caso di necessità, di bambini in case famiglia e non più in istituti, altri fondi andranno finalmente alla gestione del canile. L’ufficio stampa del Comune di Teramo, in una nota, rende noto il dettaglio della destinazione dei fondi. All’edilizia scolastica sono stati destinati 250.000 euro che saranno utilizzati per interventi urgenti di ammodernamento degli edifici scolastici, in virtù dell’impegno assunto in campagna elettorale dal Sindaco Maurizio Brucchi col quale veniva assicurata la riapertura nel mese di settembre (e per la precisione nel giorno 17 settembre) dei 50 plessi scolastici, tra cui anche quelli danneggiati dal terremoto. Per la manutenzione straordinaria sono stanziati 100.000 euro finalizzati ad interventi su tutto il territorio. Questi fondi si sommeranno ai 600.000 euro che saranno utilizzati per gli asfalti (attualmente in gara) e ai 150.000 euro per le depolverizzazioni (anche queste ancora in gara). In tutti questi casi si tratta di interventi urgenti, considerato il fatto che quando l’amministrazione Brucchi  si è insediata non erano più disponibili fondi per le manutenzioni stesse. "La somma, seppure non ingente,- spiega la nota – è comunque necessaria per far fronte a interventi previsti nei mesi di settembre/ottobre". La variazione di bilancio consente anche di intervenire sulla gestione del canile municipale, esternalizzata ad una cooperativa. Sono stati destinati  56.000 euro che permetteranno di continuare l’attività di custodia. A questi si aggiungono i 50.000 euro già stanziati dal Comune per la messa in sicurezza del canile, fondi che verranno utilizzati nelle prossime settimane. Inoltre l’amministrazione grazie ai fondi del BIM di circa 75.000 euro avrà la possibilità di determinare un ampiamento del canile in contrada Carapollo in modo da risolvere in maniera definitiva anche  il problema dei cani presenti a Colleparco. Fondi per il completamento dell’esternalizzazione degli archivi comunali: 11.000 euro che andranno  a completare il processo di esternalizzare di tutto l’archivio in collaborazione con la Società Cisia. Grazie a tale scelta si recupereranno diversi spazi, tra cui la scuola di Colleatterrato alto che, una volta ristrutturata, verrà concessa al comitato di quartiere. Infine, 121.000 euro di contributi regionali sono stati destinati al piano sociale di zona. L’amministrazione comunale con tali fondi non ricovera più minori in Istituti, ritenendo tale destinazione poco adatta alla crescita, ma in case-famiglia dove il reinserimento formativo viene assicurato con modalità più appropriate. "Il Sindaco Brucchi – approfondisce l’ufficio stampa del Comune – intende sottolineare la scelta che testimonia una sensibilità al passo con le tendenze socio-assistenziali più avanzate. Inoltre è di questi giorni la notizia di un contributo di 90.000 euro per l’acquisto di libri di testo distribuiti dall’Assessore alle Politiche sociali e all’Istruzione.  Tutto a testimonianza di una sinergia feconda che anche in futuro darà sicuramente buoni frutti. La Variazione di bilancio approvata dalla Giunta è stata possibile anche grazie alle economie derivanti dal minor impatto della spesa relativa all’indennità da corrispondere agli amministratori. Alcuni di essi infatti continuano ad espletare il loro lavoro abituale  con la formula del part-time".

Leave a Comment