Pubblicità abusive e affissione selvaggia: l’amministrazione deve intervenire

TERAMO – Affissioni e pubblicità abusive. L’associazione Teramo Vivi Città torna a porre l’accento sulla questione e chiede al Sindaco Brucchi e al Vice Sindaco Di Sabatino (in quanto assessore a bilancio e finanze) di riportare l’attenzione sulle affissioni abusive e le insegne fai da te, promettendo peraltro di collaborare con l’amministrazione comunale fornendo la documentazione che testimonia il disordne del settore. Teramo Vivi Città ricorda in una nota che dal 2006 insiste su questi argomenti e spiega che "la precedente amministrazione dopo innumerevoli esposti fatti da Teramo Vivi Città si attivò per combattere questo fenomeno ma oggi c’è una ripresa del “malcostume delle affissioni abusive”, che arrecano un grosso danno alle casse dell’amministrazione comunale. La città, dunque, secondo l’associazione, subisce un doppio danno perché oltre al mancato incasso deve spendere per togliere i manifesti non autorizzati. "Purtroppo l’abusivismo si estende anche alle insegne, spesso e volentieri messe senza la regolare comunicazione e non da meno la cartellonistica fittizia posizionata sul suolo pubblico senza pagarne l’occupazione – insiste Teramo Vivi Città – L’affissione selvaggia è diventata una vera e propria “attività dell’abuso” che danneggia tutta la comunità".

Leave a Comment