Riapre la caccia al cinghiale, i cacciatori interessati sono 1500

TERAMO – Il 1 settembre si riapre la caccia al cinghiale. In provincia di Teramo sono 40 le squadre certificate e circa 1500 i cacciatori interessati a questo tipo di pratica venatoria. Ieri sera, comunica l’ufficio stampa della Provincia, l’assessore alla caccia, Giuseppe Di Michele, ha incontrato i rappresentati delle squadre e delle associazioni per un confronto sulle modifiche da apportare al regolamento provinciale.  “Portiamo a casa un primo successo  – afferma l’Assessore – visto che contrariamente a quanto annunciato in un primo momento dalla Regione, questo tipo di caccia continuerà ad essere disciplinato attraverso i regolamenti provinciali.  A chiederlo sono gli stessi cacciatori perché hanno sperimentato i buoni risultati ottenuti in termini di ripopolazione e controllo del territorio”. Sono allo studio, però, alcune significative modifiche. L’assessore, infatti, ha proposto che le zone individuate per la caccia siano assegnate alle 40 squadre seguendo il criterio della rotazione. “Altrimenti ogni zona diventa un piccolo feudo della squadra assegnataria e non c’è pari opportunità visto che alcune zone sono più vocate di altre”. Inoltre, dovrebbe essere ridotto il numero dei componenti di ogni squadra che scenderebbe da 40 a 30. “Tutte le modifiche sono oggetto di confronto con gli Ambiti di Caccia, le associazioni venatorie e gli stessi cacciatori – conclude Di Michele – poi, il 2 settembre, le sottoporremo all’approvazione del Consiglio provinciale”.

Leave a Comment