La variazione del bilancio di previsione 2009 il tema del prossimo Consiglio provinciale

TERAMO – Torna a riunirsi mercoledì prossimo alle ore 15,30 nell’auditorium del Parco della Scienza, il Consiglio provinciale di Teramo. All’ordine del giorno, informa una nota, c’è la ratifica di una variazione di bilancio di previsione 2009 che implica l’iscrizione in bilancio della somma di 2.535.115 euro. Tale somma deriva, secondo l’assessore al Bilancio, Davide Di Giacinto, dall’applicazione dell’avanzo di amministrazione 2008 vincolato e destinato in parte alla copertura di tre debiti fuori bilancio relativi il pagamento delle quote associative per il 2009 della Lega delle autonomie locali (5.823 euro), dell’Upi (13.370 euro) e le sanzioni da corrispondere al Comune di Teramo (per un totale di 219.924 euro) a causa del ritardato pagamento dell’Ici su alcuni immobili di proprietà della Provincia nel periodo compreso tra il 1993 e il 1999. “Mentre il pagamento delle sanzioni al Comune di Teramo è una cosa dovuta che non poteva essere evitata visto che c’è una sentenza  – ha dichiarato l’assessore Di Giacinto che relazionerà sugli argomenti nel corso del Consiglio – mi preme ribadire la gravità dei debiti fuori bilancio legati al pagamento delle quote associative di Legautonomie e dell’Upi che, per motivi inspiegabili, la precedente amministrazione non ha iscritto in bilancio”.
All’ordine del giorno, oltre le annunciate modifiche al regolamento sulla caccia al cinghiale, figurano anche due interrogazioni presentate dal consigliere dell’opposizione, Giulio Sottanelli. Con la prima intenderà chiedere con quale atto il presidente o la Giunta abbia fornito indicazioni circa il blocco delle progressioni verticali in corso all’interno dell’ente e quali siano state le motivazioni. Con la seconda, infine Sottanelli chiederà di conoscere i motivi tecnici o politici che avrebbero indotto l’amministrazione a prorogare fino al 2 settembre i termini per la presentazione delle offerte riguardanti la direzione lavori e sicurezza dell’appalto per la realizzazione di due lotti della San Nicolò-Garrufo.  

Leave a Comment