Inaugura domani la mostra "da De Chirico a Fontana"

TERAMO – Inaugura domani sera la mostra "da De Chirico a Fontana” ospitata dalla Pinacoteca Civica di Teramo allietata da un sottofondo muiscale curato da 6 musicisti del Liceo Braga che al clarinetto proporranno alcune arie del 900. Dopo la visita del governatore della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, prevista alle 16, il taglio del nastro avverrà ufficialmente alle 18,30 alla presenza del sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, dell’assessore regionale alla Cultura, Mauro Di Dalmazio e dall’assessore agli Eventi, Guido Campana. “Il mio mandato non poteva iniziare meglio- ha dichiarato questa mattina il sindaco nel coso di una anticipazione riservata alla stampa – anche perché questa mostra si pone come ideale trampolino di lancio della nascita di un luogo, quale l’Ipogeo, che presto diventerà un elemento caratterizzante di quella città della cultura che abbiamo in animo di realizzare”. “La scelta di ospitare opere di artisti fondamentali nel Novecento  – ha proseguito il sindaco –  è stata fatta per rileggere, attraverso questi quadri, un secolo straordinario nello sviluppo non solo artistico, ma anche dell’ingegno e della creatività, elementi che porremo alla base del nostro agire nel campo della cultura, con le scelte che faremo in questi cinque anni di amministrazione”.
Il costo della mostra, informa una nota, è di 46 mila euro messi a disposizione in parte dalla Regione, ma anche del Bim e della Banca di Teramo, mentre il Comune ha partecipato per un importo di 9 mila euro. La direttrice dei Musei Civici, Paola Di Felice, ha inoltre reso noto che nel corso della mostra sarà ospitata anche un’opera di Raffaele Pagliaccetti, artista particolarmente caro ai teramani.
L’ingresso alla mostra prevede il pagamento di un biglietto di cinque euro per gli adulti e di tre euro per i ragazzi.
Per la portata significativa della mostra, con ogni probabilità sarà prolungata fino al 4 ottobre e riserverà una particolare attenzione alle scolaresche cittadine che saranno invitate a visitarla.

Leave a Comment