Doveva stare a casa e va a giocare a calcetto, arrestato

MOSCIANO – Tradito dalla passione del calcetto. E’ successo a uno zingaro 38enne di Mosciano, G.G., che si trovava sottoposto agli obbighi di sorveglianza speciale, con obbligo di dimora nel comune di residenza e rientro in casa entro le 22.30, su decisione del tribunale di Teramo. Nel corso di un controllo dei carabinieri, ieri sera dopo le 22.30, l’uomo non è stato trovato in casa: sono scattate le ricerchee il rom è stato trovato su un campo di calcetto in piazza IV Novembre, mentre giocava in tutta tranquillità con la sua squadra che partecipava a un torneo. I carabinieri, tra lo stupore generale, hanno fermato la partita, prelevato il 38enne e lo hanno accmpagnato in caserma. Qui è stato arrestato per violazione delle prescrizioni imposte dall’autorità giudiziaria e trasferito nel carcere di Castrogno.

Leave a Comment