"Alga rossa": per l’Arta la situazione è sotto controllo

TERAMO – Situazione sotto controllo per quanto riguarda l’alga ”rossa” responsabile dell’anomala colorazione di alcuni tratti di mare della costa abruzzese. E’ quanto dichiara l’Agenzia Regionale per la Tutela dell’Ambiente, in una nota, dopo i controlli effettuati nell’ambito del Programma di monitoraggio delle acque marine e in quanto “stazione” della rete di monitoraggio nazionale per la presenza di alghe tossiche. La Fibrocapsa (questo il nome dell’alga), anche se presenta una blanda tossicità per pesci e molluschi non è tuttavia considerata tossica per l’uomo, a differenza di un’altra specie, l’alga Ostreopsis ovata, che sta colorando il mare marchigiano, la cui pericolosità è legata alla rottura delle cellule algali che portano la formazione di aerosol che, se inalati, provocano irritazioni delle mucose, difficoltà respiratorie e febbre. In Abruzzo è il primo anno che si manifesta il fenomeno che però non impone provvedimenti restrittivi alla balneazione. ”Quest’anno – puntualizza l’Arta- in nessun campione di acqua analizzato è stata rilevata la presenza di cellule dell’alga tossica, l’agenzia continuerà i controlli sulle acque costiere e informerà tempestivamente le autorità competenti e il ministero per la Salute qualora dovesse riscontrare negli esami dei prelievi la presenza di alghe effettivamente considerate rischiose per la salute umana”.

Leave a Comment