Il 20 settembre riapre la caccia al cinghiale

TERAMO – Il Consiglio provinciale ha approvato ieri a maggioranza il nuovo piano di programmazione e pianificazione della caccia al cinghiale. La principale novità della nuova proposta, informa una nota, riguarda l’inserimento di un criterio di rotazione su base volontaria dei vari distretti all’interno delle macroaree assegnate alle squadre. La caccia al cinghiale, quest’anno, riaprirà domenica 20 settembre. “Rispetto alle prescrizioni del calendario venatorio – sottolinea l’assessore alla Caccia, Giuseppe Di Michele – siamo riusciti a rinnovare la virtuosa regolamentazione in atto nel teramano.  Oltre a confermare alle quaranta squadre preesistenti i territori di caccia, la Provincia apre alle nuove squadre, consentendo loro di cacciare nelle 38 aree libere. Altre importanti novità sono l’introduzione di concetti base di gestione del cinghiale consigliati dall’Ispra, l’ex istituto nazionale di fauna selvatica, come le macroaree di gestione e le densità obiettivo. Da quest’anno, inoltre, parte l’esperienza della turnazione, che dà pari opportunità ai cacciatori, valorizza le aree e favorisce la socializzazione e la crescita culturale”. 

Leave a Comment