Sarà rimossa l’ostruzione alla foce del Fiume Vomano

TERAMO – Sarà rimossa la lingua di ghiaia che ostruisce parte della foce del fiume Vomano, e deviate dunque le acque torbide che creano disagio ai bagnanti lungo il tratto che da Scerne di Pineto arriva fino alla Torre del Cerrano. E’ quanto assicurato dall’assessore regionale ai Lavori pubblici, Angelo Di Paolo ne corso di un incontro convocato alla presenza del sindaco di Pineto, Luciano Monticelli, e l’assessore comunale all’Ambiente, Ida Nardi. “L’assessore Di Paolo – ha dichiarato il primo cittadino – ha riconosciuto l’insostenibiltà di una situazione che rappresenta un ostacolo pericoloso al rischio esondazione del Vomano in caso di piogge ripetute e abbondanti”. La Regione, informa una nota, ha fatto sapere che riprenderà in esame il progetto della Provincia di Teramo per la salvaguardia dei fiumi, per il quale inizialmente era previsto un finanziamento di 7 milioni di euro, anche se per portare avanti il programma di tutela delle acque interne servirebbero maggiori fondi.

Il progetto della Provincia prevede nel caso del fiume Vomano il ripristino di tutte le campate del ponte ferroviario per assicurare il regolare deflusso delle acque in caso di piena. Attualmente però almeno 7 campate sul lato nord sono ostruite da strade ed insediamenti.

Leave a Comment