Si costituisce a Teramo la "mozione Marino" del PD

TERAMO – Nella provincia di Teramo si è costituita la mozione Marino come alternativa agli altri candidati, Bersani e Franceschini, alla segreteria nazionale del PD. Il primo livello congressuale, quello dei circoli, sarà caratterizzato dal voto dei tesserati al partito che esprimeranno la propria adesione per una delle tre mozioni. Per accedere alla seconda fase, quella delle primarie del 25 ottobre, le mozioni dovranno raggiungere il quorum del 5% a base nazionale di tutti gli elettori. “La peculiarità della mozione Marino a Teramo, come in Abruzzo –spiega la coordinatrice provinciale del PD, Ilaria De Sanctis – consiste nell’aver vanificato, con la candidatura di Fabio Ranieri a segretario regionale, il tentativo di svolgere un congresso fittizio con le due mozioni Bersani e Franceschini, entrambe a sostegno del segretario uscente”. “Ecco perchè la mozione Marino assume una posizione di garanzia e dà contenuto alla parola “democrazia” cercando di creare il tanto sospirato dialogo politico già durante questa prima fase congressuale”. L’invito rivolto dalla coordinatrice, in una nota, è dunque quello di registrare il più ampio numero di iscritti e simpatizzanti a questa mozione”

Leave a Comment