Domani Venturoni si dimette dalla presidenza Te.Am.

TERAMO – E’ fissata per domani, 11 settembre, la riunione del consiglio di amministrazione della Te.Am. spa (igiene urbana e servizi a Teramo, in altri comuni della provincia e in Molise, a Termoli).  Domani il presidente in carica (dal 2005), Lanfranco Venturoni, assessore regionale alla sanità, si dimetterà e forse contestualmente si procederà alla nomina del nuovo presidente: Raimondi Micheli. La notizia della nomina di Micheli, ovviamente non ufficiale, è data però per certa da fonti attendibili. L’ex assessore comunale al ramo (uomo di An recentemente eletto nelle fila del Pdl) viene indicato da mesi come il nuovo presidente in pectore dell’azienda mista pubblico privata anche se negli ultimi tempi più di una volta altri nomi erano circolati. Sembra infatti che all’interno del Pdl nel gioco del bilanciamento tra i pesi delle componenti di Fi e An non sia stato facile attribuire la presidenza. Salvo sorprese o sopraffazioni dell’ultimo momento sarà comunque Micheli il presidente e il sindaco Maurizio Brucchi, di ritorno oggi da Cipro, potrebbe già sancire oggi stesso la nomina. A Micheli toccherà anche il delicato compito di gestire una nuova fase della società creata tra la Slia (il socio privato) e il comune di Teramo negli anni 90: quella relativa a una nuova fase di equilibri societari, visto che ad aprile del 2010, come ha recentemente ricordato il sindaco Brucchi, scadrà la convenzione tra i due principali soci dell’azienda teramana.       

Leave a Comment